Stai leggendo

Provenza: che città scegliere come destinazioni per la primavera?

Provenza: che città scegliere come destinazioni per la primavera?

Farsi un'idea dei luoghi d'interesse e delle distanze automobilistiche per creare un itinerario personalizzato.

La primavera è una delle stagioni più adatte per andare per città in Provenza: clima piacevole, paesaggi dolci e distanze contenute fanno della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra una delle mete più adatte per spostarsi di città in città, dai centri urbani più estesi e popolosi, come Marsiglia e Nizza, alle cittadine più ‘a misura d’uomo’, come Avignone, Arles, Aix-en-Provence, Tolone… E in entrambi i casi non mancano i luoghi di interesse per costruire itinerari adatti a un numero di giorni contenuto.

Da Marsiglia a... le città sopra i 100mila abitanti

Diamo un’occhiata ai chilometri e ai tempi di spostamento e vediamo, ad esempio, cosa succede se partiamo da Marsiglia, seconda città di Francia e capoluogo della regione, dove vi suggeriamo 50 cose da fare.

Da qui, in 32 chilometri e poco più di mezz’ora si raggiunge Aix-en-Provence, la più elegante tra le città provenzali, al punto da meritarsi l’appellativo di ‘piccola Parigi’. Il centro ideale della città è il Corso Mirabeau: punto di partenza perfetto per una passeggiata in centro, shopping incluso, è il luogo in cui più di ogni altro si può respirare il vero spirito della città. Come fece Cezanne, la cui statua vi aspetta sulla Place de la Rotonde, e che ad Aix ha lasciato molte tracce: l’atélier che utilizzò negli ultimi anni della sua produzione artistica, ad esempio, vale una visita.

Sempre dal capoluogo, il percorso per arrivare a Tolone diventa di 64 km e il tempo resta al di sotto dei 60 minuti. Da non perdere, nella capitale del Var, un aperitivo vista mare sul porto (ma anche, in un ribaltamento di prospettiva, il porto visto dal battello che attraversa la rada), quattro passi nel quartiere delle arti e qualche buon affare al coloratissimo mercato cittadino.

Più lungo il tragitto da Marsiglia a Nizza, seconda città della regione per numero di abitanti e ‘capitale’ della Costa Azzurra, ma ci si mantiene sempre sotto la soglia dei 200 km e delle 2h e 30’ di viaggio, attraversando in larghezza due terzi buoni dell’intera région PACA. Che fare qui? Ecco come passare due giorni a Nizza godendosi la primavera e l'art de vivre cittadino.

 Carta stradale della Provenza e della Costa Azzurra

Da Marsiglia a... le città tra 50mila e 100mila abitanti

La regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra offre diversi centri di interesse culturale e turistico tra i 50mila e i 100mila abitanti. Città, in altre parole, comode da girare a piedi o magari affittando una bicicletta: da est a ovest, Antibes, Cannes, Hyères, Avignone e Arles.

Prendiamo sempre Marsiglia come ipotetico punto di partenza (ma a voi decidere come organizzare percorso e tappe del vostro itinerario provenzale).

Se vogliamo spostarci verso Arles, i chilometri tornano a essere meno di 100 (il percorso più breve è di 87 km) e basta poco meno di un’ora per arrivare a destinazione e farsi prendere dal dubbio: visitare una città patrimonio dell’umanità, capitale della fotografia, luogo del cuore di Van Gogh e vivaio di arte contemporanea; o proseguire per i paesaggi incontaminati della Camargue?

Distanze e tempi analoghi sono quelli tra Marsiglia e Avignone. I simboli di questa città, in cui il bianco domina ovunque e piazzette e terrazze sono un invito alla convivialità, sono due: il Palazzo dei Papi, residenza dei pontefici nel XIV secolo, e il pont d’Avignon, reso celebre dall’omonima canzone.

Un’ora circa è invece il tempo necessario, da Marsiglia, per raggiungere Hyères, con i suoi 25 km di spiagge (fantastici per accaparrarsi il primo sole) e il suo centro colorato e vivace che è un vero e proprio invito al passeggio: i chilometri che separano le due città, in questo caso, sono 83.

Più a est, e quindi più vicino all’Italia, Nizza-Antibes si potrebbe quasi percorrere a piedi, visto che sono solo 22 chilometri. Da Antibes, dove non mancano luoghi d’arte e di cultura ma anche parchi e giardini che in questa stagione danno il meglio di sé, bastano altri 12,5 km per raggiungere Cannes. Tra le città più fiorite di Francia, nel periodo pasquale Cannes è già nel pieno dei preparativi per il Féstival di maggio, ma voi potrete godervi lo spirito del cinema anche senza aspettare che i divi sbarchino sulla croisette.

Partecipa alla discussione