Stai leggendo

Un'esplosione di verde in Costa Azzurra

Un'esplosione di verde in Costa Azzurra

Torna il Festival dei giardini. Tema 2019, i “Sogni del Mediterraneo”.

Dopo il successo dell’edizione 2017, dedicata al “Risveglio dei sensi”, torna nella prossima primavera il Festival dei giardini in Costa Azzurra.

Antibes, place De Gaulle © D. Vincendeau

Un mare di giardini in Costa Azzurra

Dal 30 marzo al 28 aprile 2019, chi ama verde e giardini potrà progettarsi un vero e proprio percorso a tema in Costa Azzurra, data l’ampiezza della proposte del festival: Antibes Juan-Les-Pins, Cannes, Grasse, Mentone e Nizza accoglieranno ciascuna tre creazioni paesaggistiche di 200 m² che andranno ad arricchire, per un mese, il patrimonio di parchi e giardini che tinge di verde queste località lungo tutto l’arco dell’anno.

Cannes, Villa Domergue, il giardino

Inoltre, diversi comuni del dipartimento delle Alpi Marittime realizzeranno giardini temporanei collegati al festival.

Senza contare che, per l’intera durata della manifestazione, saranno aperti al pubblico tutti i 13 giardini della Costa Azzurra riconosciuti come “Jardins Remarquables”.

Invito al viaggio, invito al sogno

Il tema che farà da fil rouge alla manifestazione 2019 è “Sogni del Mediterraneo”.

Mentone, il giardino Maria Serena

Da un lato, un invito al viaggio attorno al Mare Nostrum: i nuovi giardini che punteggeranno l’intera Costa Azzurra in occasione del festival rispecchieranno la ricchezza e la biodiversità vegetale di tutte le coste del Mediterraneo.

Dall’altro, un invito al sogno: il giardino sarà interpretato come simbolo e sinonimo di evasione e rêverie, luogo propizio a una condizione mentale che, liberata dagli affanni, predispone allo stupore davanti al risultato dell’incontro felice tra la natura e la mano dell’uomo.

Il giardino più bello della Costa Azzurra

Grasse, giardino © OT Grasse

Architetti, paesaggisti, giardinieri, designer, artisti, scenografi, decoratori… Da qui al 30 aprile, le equipe di professionisti e imprese del settore che daranno vita alle creazioni paesaggistiche del festival si impegneranno al massimo per aggiudicarsi almeno uno dei quattro premi del concorso legato alla manifestazione: il premio della giuria, il premio dei professionisti, il premio della stampa e il premio “Green deal” del giardino più ecologico.

Nizza, il giardino Mounta Cala © C. Moirenc

Non a caso, il tema del festival è stato scelto anche per dare visibilità alle problematiche ambientali legate al clima e alla gestione dell’acqua nel bacino del Mediterraneo.

 Madrina del Festival dei giardini della Costa Azzurra 2019, e quindi del concorso, sarà Marina Picasso, nipote di Pablo Picasso: un grande della pittura moderna legato a filo doppio con la Costa Azzurra, dove ha trascorso momenti particolarmente significativi della sua vita di uomo e di artista.

Saint-Jean-Cap-Ferrat, Villa Ephrussi de Rotschild, particolare del giardino

Festival dei giardini: la Costa Azzurra si mobilita

La Costa Azzurra è un concentrato di fiori e profumi, un luogo dove l’arte del giardinaggio, con la complicità di condizioni climatiche particolarmente favorevoli, si esprime al massimo. Il Festival dei giardini è un’occasione per moltiplicare le opportunità di coglierne la quintessenza, approfondirne le basi e mettersi alla prova. E non solo ad Antibes Juan-Les-Pins, Cannes, Grasse, Mentone e Nizza.

Grasse, mercato delle rose - Foto: © OT Grasse

Per tutta la durata del festival, infatti, l’intero dipartimento delle Alpi Marittime proporrà al pubblico più di 200 animazioni:

  • atelier di arte floreale e di degustazione;
  • animazioni culinarie;
  • stand di professionisti e vendita di piante;
  • conferenze;
  • mostre;
  • visite di giardini privati;
  • visite guidate e di scoperta del patrimonio storico e culturale delle località coinvolte dal festival.

Il programma delle manifestazioni sarà disponibile da marzo 2019 sul sito del Festival dei giardini.

Nizza, Castello dei Due Re - Foto: © OTC Nice

Partecipa alla discussione