Stai leggendo

Un tatuaggio al cioccolato

Un tatuaggio al cioccolato

Zucchero e cioccolato. Il 2 e 3 dicembre ad Antibes Juan-les-Pins la 44a edizione del salone più goloso dell’anno.

Avete mai provato a farvi fare un tatuaggio di cioccolato? È solo una delle animazioni che vi aspettano al Salon Sucre et chocolat di Juan-les-Pins. E non saremo certo noi a dirvi come si cancella.

Pretesti al cacao per un weekend

Organizzata per il 2 e 3 dicembre dall’Unione dei maestri e artigiani pasticcieri, cioccolatieri e gelatieri delle Alpi Marittime, la 44a edizione del Salon è un ottimo pretesto per concedersi un fine settimana in Costa Azzurra, dove la dolcezza dei sapori e quella del clima si danno appuntamento a poche settimane dall feste di fine anno.

A Juan-les-Pins potete fare il pieno di degustazioni, animazioni, attrazioni e giochi golosi per grandi e piccoli tra gli stand di prodotti dolci della gastronomia. Senza contare il concorso di statue di cioccolato e l’esposizione di capolavori di zucchero e cioccolato dedicata al “Natale ai quattro angoli del mondo”.

Quattro passi per Juan-les-Pins

Avete approfittato del Salon per qualche assaggio? Quattro passi per Juan-les-Pins sono quello che ci vuole. Sono da vedere: il porto Gallice, che abbraccia la baia; il castello; i numerosi palazzi art déco; la villa “La Vigie”; l'Hotel Belles-Rives, che conserva l’arredo degli anni '30, e l'Hotel Juana, la cui facciata è classificata monumento storico. Se avete voglia di verde, arrivate alla pineta Gould, con il suo percorso di impronte celebri, che ospitò il debutto europeo di Ray Charles e Miles Davis, o al parco Exflora, con le sue oltre 300 essenze vegetali.

Vi avanza un po' di tempo? Antibes è dietro l'angolo: per apprezzarla al meglio, potete seguire le tracce di Picasso o quelle di Graham Greene. Secondo l'autore inglese, tra l'altro, è proprio nei mesi più freddi che "Antibes ritrova la sua anima più autentica".

Partecipa alla discussione