Stai leggendo

Bastide de l'Adrech, dove lo charme è di casa

provato per voi

Bastide de l'Adrech, dove lo charme è di casa

Se Manosque è un punto di partenza ideale per percorrere la Provenza più autentica, la Bastide de l’Adrech è il posto perfetto per cominciare e finire in bellezza (e bontà) le tue scorribande provenzali.

Bastide de l'Adrech, il cancello di ingresso

Bastide de l’Adrech, autentica bastide provenzale

Autentica bastide provenzale, la Bastide de l’Adrech è una costruzione del XVIII secolo. A una manciata di minuti dal centro di Manosque, è immersa nella campagna e nella sua atmosfera tranquilla e riposante. L’eleganza austera dell’edificio, smorzata dal verde del parco che la circonda, lascia subito il posto a interni accoglienti, arredati con ottimo gusto accostando pezzi d’epoca, piccoli testori di fattura locale e un’eco sottile e mai invadente di altre latitudini . Un pizzico di disordine apparente aggiunge naturalezza a un ambiente che sembra fatto per accogliere e coccolare gli ospiti.

Bastide de l'Adrech, il salone rosso, particolare
Se non fosse che lì fuori ti aspettano Manosque e una parte di Provenza piena di sorprese interessanti, faresti fatica a lasciare la tua chambre e le sue coperte trapuntate di boutis provenzale. Ma la trappola è in agguato: non fai a tempo ad arrivare in fondo alle scale e Virginie, nume tutelare dell’inizio della giornata alla bastide, ti invita con un sorriso ad accomodarti a colazione. Il pane ancora tiepido, confetture e composte fatte in casa, il pan brioche e gli altri dolci usciti ancora caldi dal forno reclamano il tuo tempo. E tu, di buon grado, lo concedi.

Bastide de l'Adrech, le delizie della colazione
Lasci tuo malgrado la grande tavola della sala da pranzo: la Provenza è lì, a pochi passi o a pochi chilometri: le antiche porte e il centro antico di Manosque, la casa di Jean Giono e i luoghi dove ha ambientato i suoi romanzi, i giardini ricchi di storia come Valsaintes e Salagon, i villaggi (arroccati, come Simiane-la-Rotonde, e ‘saporiti’, come Banon), i segreti della produzione dei profumi de L’Occitane, i vigneti di PierrevertIl parco del Verdon è a 10 km, Aix-en-Provence a mezz’ora di auto.

Nei giardini di Valsaintes
Le ore volano, è ora di rientrare. Per godersi un po’ di relax e lasciarsi incantare dagli effluvi che escono dalla cucina come le note del pifferaio magico escono dal suo strumento. Cos’è successo alla Bastide de l’Adrech mentre tu percorrevi in lungo e in largo le Alpi di Alta Provenza? Virginie ha lasciato a Manuel il posto tra dispensa e fornelli. La cena è affidata alle sue mani esperte – Manuel Pennequin è un professionista della ristorazione – e un po’ alla volta i profumi che aleggiano lungo i corridoi prendono forma e si materializzano sulla tavola.

Bastide de l'Adrech, un angolo provenzale
I piatti che prepara Manuel hanno due punti di riferimento: un territorio prodigo di materie prime di eccellenza (per esempio, gli agnelli di Sisteron classificati Label Rouge), e la stagione; il resto è frutto della sua esperienza e della suo piacere di sperimentare. Un piacere che diventa tuo al primo boccone e che prosegue lungo tutto il pasto, mentre Monsieur Pennequin ti racconta in un mix linguistico perfettamente comprensibile il pedigree di ogni ingrediente: la filiera più corta in assoluto è quella dell’olio, prodotto con i frutti degli ulivi di famiglia (di varietà Aglandau, tipica dell’Alta Provenza).

Bastide de l'Adrech, una veduta del parco
Più tu ti senti sazio e soddisfatto, meno lo è la tua curiosità. Allora puoi chiedere a Manuel di affiancarlo per un giorno o due ai fornelli: nei weekend la Bastide de l’Adrech propone laboratori golosi e stage di cucina. A tema, o secondo l’ispirazione di Monsieur Pennequin.

La Bastide de l’Adrech
Chambres et table d'hôtes
Virginie et Manuel Pennequin
Avenue des Serrets
04100 Manosque
+33 (0)6 18 18 17 18
+33 (0)6 61 55 80 55

La Bastide de l’Adrech dispone di cinque chambres d’ hôtes e due gîtes.

Partecipa alla discussione