Stai leggendo

Colleziona l’arte e non metterla da parte

Colleziona l’arte e non metterla da parte

Var e dintorni: percorso nell’arte contemporanea tra fondazioni e vigneti.

Lunga vita alle fondazioni private che decidono di condividere con il pubblico l’opportunità di fruire delle opere d’arte delle loro collezioni.

Grazie al fatto che la bellezza della Provenza funziona come una calamita per gli esponenti di questa forma di mecenatismo moderno, siamo riusciti a cucire per voi un itinerario che armonizza natura e arte contemporanea fino, in più di un caso, a fonderle l’una con l’altra. Un itinerario che si sviluppa soprattutto nel Var, dipartimento ad alta concentrazione artistica, con un paio di digressioni in Costa Azzurra e nelle Bouches di Rhône.

1

Commanderie de Peyrassol – Var

Tra le vigne dello Château de Peyrassol, la Commanderie è un luogo in cui la creazione dialoga con la storia: l’arte è ovunque e le opere che costellano la proprietà invitano il visitatore a interrogarsi, meravigliarsi, sognare (e anche a divertirsi) seguendo il ritmo dei propri passi.

Sostenitori convinti dell’arte contemporanea, Philippe Austruy e Valérie Bach hanno concepito questo luogo in modo che le opere, in simbiosi con un contesto eccezionale, possano sprigionare tutta la loro potenza.

Non a caso, la Commanderie de Peyrassol – che riunisce i lavori di più di 50 artisti di primo piano – è il primo parco di sculture monumentali in Europa.

Commanderie de Peyrassol
RN7
83340 Flassans-sur-Issole

2

Fondation Carmignac – Var

La Fondation Carmignac – nata nel 2000 per iniziativa di Edouard Carmignac – ha raccolto, nel tempo, circa 300 opere degli esponenti più rappresentativi dell’arte contemporanea. Per renderle fruibili al grande pubblico, la fondazione ha appena aperto i battenti sull’isola di Porquerolles, all’interno del Parco nazionale di Port-Cros, con l’intento di proporre ogni anno un’esposizione temporanea.

La mostra in corso fino al 2 novembre 2018 è Sea of desire. Un’espressione che, secondo il commissario dell’esposizione Dieter Buchhart, “da un lato esprime il nostro Eros e il nostro desiderio di bellezza; dall’altro, contiene la nostra attrazione irresistibile per il dramma, cioè la distruzione”.

Fondation Carmignac
83400 Île de Porquerolles

3

Fondation Mitterand Domaine du Muy – Var

Il Domaine du Muy è un vero e proprio parco dedicato alla scultura contemporanea. Inaugurato nel 2015 sotto l’egida di Jean-Gabriel e Edward Mitterrand, propone un percorso di una quarantina di opere di artisti contemporanei appartenenti a diverse generazioni e vari movimenti artistici.

Grazie alla sua posizione in una vallata isolata, con suoi stagni e i suoi spazi selvaggi, il Domaine du Muy è uno scrigno naturale di eccezionale bellezza che ogni estate si apre al pubblico per consentire a tutti di godere di alcune tra le opere più interessanti della Fondation Mitterand.

Fondation Mitterand Domaine du Muy
83 Chemin des Leonards
83490 Le Muy

4

Venet Foundation – Var

La Venet Foundation è il frutto di oltre 50 anni di creazione artistica e degli incontri di Bernar Venet con un novero impressionante di altri grandi artisti: il risultato è una vasta collezione, rappresentativa soprattutto dell’arte minimalista e concettuale.

Sorta nel 2014, la fondazione è di fatto un museo a cielo aperto che permette al grande pubblico di fruire delle opere della collezione Venet.

Nell’estate 2018, la Venet Foundation partecipa alle celebrazioni del 90esimo anniversario della nascita di Yves Klein con l’esposizione Yves Klein – Pigment pur. Tra le altre opere, una grande installazione di pigmenti applicati al suolo che ricopriranno l’intero spazio della Galleria.

Venet Foundation
Le Moulin des Serres
83490 Le Muy

5

Fondation Maeght – Costa Azzurra

La Fondation Marguerite et Aimé Maeght è una fondazione privata d’arte moderna e contemporanea nei pressi del villaggio di Saint-Paul-de-Vence e possiede una delle più importanti collezioni europee di pittura, scultura e opere grafiche del 20esimo secolo.

Inaugurata nel 1964 da André Malraux, la fondazione è nata dall’amicizia tra Aimé Maeght, mercante d’arte e gallersita parigino, e i grandi nomi dell’arte del suo tempo.

Un insieme architettonico unico che accoglie i visitatori in un contesto nel quale le opere sono perfettamente integrate all’edificio e agli spazi esterni.

Fondation Maeght
623 Chemin des Gardettes
06570 Saint-Paul-de-Vence

6

Château La Coste – Bouches di Rhône

Château La Coste è un luogo nel quale le vigne, l’arte e l’architettura si esprimono in piena libertà. Dal 2011, artisti e architetti, invitati a scoprire la bellezza dei paesaggi del domaine, sono liberi di scegliere in che punto e con quale opera lasciare un segno del loro passaggio. Da questo punto di vista, Château La Coste è come un cantiere artistico aperto.

L’accesso alla passeggiata Arte e Architettura avviene attraverso il Centro d’Arte progettato da Tadao Ando: “Ciò che ho tentato di fare qui, rifacendomi alla presenza di Cézanne a Aix, è creare una nuova opera vicina alla natura”, spiega l’archistar giapponese. “Volevo catturare lo stesso spirito, molto umile, dei dipinti di Cézanne”.

Château La Coste
2750 Route De La Cride
13610 Le Puy-Sainte-Réparade

Partecipa alla discussione