Stai leggendo

La Provenza a punto croce

La Provenza a punto croce

Fare un regalo o farsi un regalo? I ricami di Sylviane Cabanon, nel cuore del villaggio di Ménerbes.

Dalle sue dita esce di tutto: cuscini, asciugamani, tende, sacchettini per la lavanda… Molti li vedi nascere sotto il tuo naso mentre ti guardi intorno nella sua boutique di Ménerbes, in pieno Lubéron.

Les petits points de Provence - La bottega di Sylviane

Mani che fanno tutto da sole

Petits Points de Provence, una stanza e una vetrina all’inizio del villaggio, è il piccolo regno di Sylviane Cabanon, dirimpettaia di Liz e Monique e del loro Atélier de Couleurs. Ma è difficile trovarla a chiacchierare con le vicine di bottega: quando non è alle prese con le mille domande dei clienti, la trovi seduta alla macchina da cucire, intenta nel suo lavoro e sempre sorridente. Si capisce subito che sta pensando ad altro ed è lei stessa a confessarlo: “Il ricamo è molto rilassante. Quando hai un po’ di pratica, le mani vanno avanti da sole”.

Les petits points de Provence - Sylviane Cabanon

Le sue hanno cominciato presto: a darsi da fare con ago e filo ha iniziato a nove anni, quando la mamma le ha insegnato tutti i rudimenti del cucito e del ricamo. Va detto che lei, dopo aver ‘imparato l’arte’, l’ha messa da parte per un po’: è solo da pochi anni, infatti, che ha ripreso in mano gli attrezzi del mestiere.

Per fortuna, gli insegnamenti materni avevano basi solide: uniti al gusto per la decorazione e i colori che Sylviane ha coltivato e annaffiato negli anni in cui, per vivere, ha gestito un negozio di fiori, oggi danno risultati davvero interessanti.

Ricami e consigli

Più che una ricamatrice tout court, Sylviane si sente “conseillère brodeuse”: i suoi clienti, prima dei ricami, le chiedono suggerimenti e consigli. Alcuni le portano addirittura le foto degli ambienti nei quali troveranno posto i suoi pezzi.

Les petits points de Provence - I ricami di Sylviane

“Quando nasce un bimbo”, dice parlando dei clienti abituali, “le famiglie mi chiedono di ricamare le sue iniziali su tutta la biancheria di casa, qualche volta anche il nome per intero”. L’ego del pargolo, deduciamo, crescerà robusto.

Un piccolo, maledetto punto sbagliato

Sylviane lavora a macchina e a mano. Nel primo caso è velocissima a ricamare una lettera o un disegno su un asciugamano o un’intera frase su un cuscino. Ma il punto croce è tutta un’altra cosa.

Per ricamare l’alfabeto che fa bella mostra di sé in vetrina, ad esempio, ha lavorato per tre mesi, sera dopo sera, concentratissima: “se non ti accorgi subito che hai sbagliato anche un solo punto, finisce che devi ricominciare daccapo”.

Les petits points de Provence - L'afabeto a punto croce

Il piccolo punto e tutto ciò che fa tendenza

Quello di Sylviane Cabanon è un lavoro e, insieme, una passione. I tessuti, di ottima qualità, li commissiona personalmente a un produttore della Mosella: tanto lino, ma anche toile de jouy, un tipico e raffinato tessuto francese molto utilizzato per i patchwork.

Con l’obiettivo di mettere la creatività al servizio della casa, poi, Sylviane arricchisce la proposta tessile con piccoli complementi d’arredo e accessori che si abbiano alla perfezione con i toni neutri delle stoffe. Piatti, bicchieri, caraffe… Petits Points de Provence è un concentrato di arte della tavola. Ma non mancano neppure accessori profumati come le candele, i saponi e gli oli essenziali. E i cappelli, simbolo imprescindibile dell’art de vivre provenzale. Insomma, buon gusto per tutte le tasche.

Oltre a intendersene di ricami, inoltre, Sylviane è aggiornatissima sulle tendenze del décor maison. L’ultimo grido? “Le tovaglie enormi”, rivela, “che coprono la tavola fino ai piedi”. Ricevuto!

Les petits points de Provence - Le tovaglie di lino della Mosella


Petits points de Provence

5 Place Albert Roure, 84560 Ménerbes, Francia
+33 4 90 72 08 77

Partecipa alla discussione