Stai leggendo

La Costa Azzurra sulla pelle

La Costa Azzurra sulla pelle

Il profumo della French Riviera imprigionato in una bottiglia. Anzi, due.

Voglia di farsi avvolgere da una nuvola leggera di Costa Azzurra ancora prima di partire? Lasciamoci accontentare da chi se ne intende. Come il naso Olivier Polge: in profumeria è appena arrivata la sua acqua Paris - Riviera, che Chanel continuerà a produrre in edizione limitata per un anno. Oppure possiamo regalarci, online o in boutique, Costa Azzurra Acqua di Tom Ford, realizzata in esclusiva per Séphora. Quale ci ispira di più?

Paris - Riviera, eau de Chanel

La collezione è Les Eaux di Chanel che, dopo Biarritz, Deauville e Venezia, flirta per la prima volta con la Costa Azzurra.

Dal primo giugno (ma solo fino al 31 maggio 2020) basta una spruzzata di Paris - Riviera per evocare le atmosfere della costa mediterranea francese del periodo tra le due guerre, quando gli habitué erano Zelda e Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway, Pablo Picasso, Jean Cocteau, Salvador Dalí e le altre celebrità dell’epoca. Non è un caso se è sulle alture di Roquebrune-Cap-Martin che, nel 1928, Gabrielle Chanel fece costruire la sua dimora estiva, La Pausa, proprio come qualche anno prima aveva aperto una nuova boutique della Maison a Cannes: tra sole, mare, feste e mondanità, negli anni ’20 e ’30 la Costa Azzurra era il posto più cool che da Parigi a Londra e dagli Stati Uniti alla Russia si potesse immaginare.

Qual è la combinazione che riesce a evocare così bene la luce, i colori e la gioia di vivere di quel periodo felice? Le note di testa di Paris - Riviera sono la buccia di arancia, i fiori e gli agrumi; le note di cuore sono il neroli e il gelsomino; le note di fondo, il benzoino e il legno di sandalo. Nell’insieme, una fragranza ampia e leggera – sia per uomo sia per donna – in una bottiglia di forma arrotondata che si adagia naturalmente nel palmo della mano. Un’eau parfumée capace di offrire una fresca sensazione di spensieratezza. Come quella che si respirava sulla Costa Azzurra ai tempi di Coco.

Costa Azzurra Acqua di Tom Ford

Costa Azzurra Eau de Parfum, già da tempo in profumeria, evoca il paesaggio solatio e denso di profumi del Mediterraneo a Costa Azzurra, il connubio felice di una vegetazione dominata da pini marittimi e querce con l’acqua della risacca marina lungo le spiagge. È sensuale e pungente. La nuova Costa Azzurra Acqua lanciata da Tom Ford in primavera ne condivide una punta di salato, ma la sua fragranza è prima di tutto rinfrescante, concepita come l’incontro di una nuvola di freschezza con un corpo impregnato di sole. Un corpo insieme languido e muscolare. L’esperienza assoluta della Costa Azzurra.

La bruma dell’Acqua sprigiona una nube di freschezza che suggerisce l’incontro tra l’aria avvolta dalle onde e l’acqua del mare. Dapprima l'essenza sfiora la pelle con note di limone e altri agrumi, mirto e bacche di ginepro; un sentore di olio di cipresso e aghi di pino, la base, le rende più intense. Ambra, lentisco e cisto le note di fondo, più sensuali.

Racchiusa in una bottiglia di vetro blu smerigliato che ricorda quella dell'Eau de Parfum – ma qui i caratteri dorati sulla placca blu intenso evocano il sole –, Costa Azzurra Acqua è proposta ugualmente per uomo e per donna.

Paris - Riviera e Costa Azzurra Acqua, qualcosa in comune

Così differenti, Paris - Riviera e Costa Azzurra Acqua hanno qualcosa in comune. Indubbiamente, le note che aggiungono un tocco agrumato alle loro fragranze. Ma soprattutto un’incontenibile voglia di estate.


Partecipa alla discussione