Stai leggendo

Scoprire la Provenza con le app

provato per voi

Scoprire la Provenza con le app

PACA Guide de la Provence-Alpes-Côte d’Azur e Sortir en Provence: due app per scoprire la Provenza. Con una marcia in più.

Il migliore amico dell’uomo? Fido se ne faccia una ragione: da qualche anno a questa parte è senz’altro lo smartphone, compagno di viaggio sempre più irrinunciabile. Chi non ha mai fatto una ricerca su Tripadvisor prima di partire, alzi la mano. Se non avete mai dato una sbirciata a Google Maps ditelo, ma è probabile che vi si allunghi il naso di qualche millimetro.

Sono app buone, anzi ottime, per tutte le destinazioni. Ma ce ne sono alcune, specializzate sulla Provenza, che meritano di essere scaricate e tenute a portata di mano.

L’essenziale: Guide de la Provence-Alpes-Côte d’Azur – L’internaute voyage

Che cos’è un internauta? È qualcuno che naviga in Internet. E Linternaute.com è un portale francese generalista e ricchissimo di informazioni che ne ha per tutti i gusti. Compresi quelli degli amanti della Provenza: a loro ha dedicato l’app PACA Guide de la Provence-Alpes-Côte d’Azur. Intuitiva ed essenziale, apre subito una mappa dove sono ‘pinnati’ quattro tipi di informazioni: ristoranti e hotel (pin rosso), luoghi d’interesse (pin azzurro), monumenti (pin giallo) e curiosità naturali (pin verde).

L’icona a forma di occhio fa aprire un elenco dei pin nelle vicinanze di un punto, quella a forma di cuore permette di selezionare i pin preferiti e quella con il “+” mostra i pin più vicini alla propria posizione nel momento in cui si sta utilizzando l’app. In poche parole, se dopo un centinaio di chilometri vi accorgete di aver lasciato a casa la guida della Provenza, l’indirizzo dell’hotel e la lista dei posti che avevate deciso di vedere, non perdete tempo per tornare a prenderli: la Provenza vi aspetta per farsi scoprire.

Sortir en Provence: un’App per turisti ma non troppo

La Provence è uno dei giornali locali a disposizione dei clienti in quasi tutti i bar della regione. Quello che noi di In Provenza sfogliamo seduti al tavolino quando vogliamo avere un’aria un po’ meno da turisti. Il trucco riesce meglio se arriviamo abbastanza tardi per farci dire che i croissant sono finiti, andiamo a procurarceli alla boulangerie più vicina, torniamo al bar con il nostro sacchettino, chiediamo di portarci il café e ci mettiamo a sfogliare il quotidiano sbocconcellando le nostre goloserie.

Se mai riuscissimo a ingannare il barista (mai!), La Provence non si lascia mettere nel sacco: sa che anche i vacanzieri la leggono e dedica un po’ di spazio a chi non è del posto. Lo fa sulla carta, sul suo sito web e con un’app, Sortir en Provence, perfetta per scoprire la regione. Le sezioni che vi suggeriamo sono due: se volete organizzare gli aspetti pratici (dormire e mangiare prima di tutto, ma senza trascurare lo shopping) e visitare i posti imperdibili più vicino a voi, scegliete “Ses régions”; se invece non volete perdervi neanche uno degli appuntamenti in calendario (concerti, mostre, festival, spettacoli e altro ancora) o siete tipi da escursioni ‘zaino in spalla’, la sezione che fa per voi è “Ses activités”. Se poi anche la Provenza vi sta troppo stretta, nei “Transports” trovate tutte le opportunità per allargare i vostri orizzonti. Ma siete sicuri che gli oltre 31.000 kilometri quadrati di superficie della regione non vi bastano?

Scaricate l’app, provatela e diteci come è andata. E, naturalmente, condividete le ‘vostre’ app con la community dei lettori di In Provenza.

Partecipa alla discussione