Stai leggendo

Bambini, vacanza in sicurezza

Bambini, vacanza in sicurezza

Prima di partire, controllate che anche il vostro bambino abbia i documenti necessari e i farmaci per ogni evenienza.

Quando si sceglie una vacanza “fuori porta”, è necessaria qualche attenzione in più, soprattutto se si viaggia con un bimbo al seguito. Ecco cosa non dimenticare per la vostra partenza per la Provenza.

Carta d’identità: quando scade?

Ricordatevi che la carta d’identità ha una durata diversa a seconda dell’età dei piccoli:  tre anni per i minori di 3 anni; cinque anni per i minori di età compresa fra i 3 ed i 18 anni. È necessario che il documento sia valido per l’espatrio.
Nota importante: per i minorenni, l'assenso all'espatrio deve essere dato sia dalla mamma sia dal papà, presenti contemporaneamente al momento della richiesta del documento per il figlio. Se un genitore non può essere presente, può compilare il modulo (assenso genitori per validità espatrio) che il genitore che si presenterà agli Sportelli Anagrafe del Comune dovrà consegnare insieme a una fotocopia del documento d'identità del firmatario.

Il tesserino sanitario garantisce il diritto all’assistenza

Esibendo il tesserino sanitario, anche in Francia si può usufruire di prescrizioni e assistenza sanitaria. Il documento dà diritto all’assistenza in tutti gli ospedali pubblici e al rimborso fino all’80% delle spese sostenute.

Controllate il tesserino vaccinale

Portatelo con voi e, con un po’ di anticipo rispetto alla partenza, chiedete al vostro pediatra se il bambino è in regola con le vaccinazioni previste dal calendario. Rivolgetevi sempre al pediatra per avere indicazioni su cosa fare nel caso una o più vaccinazioni coincidano con il periodo di vacanza.

Numeri utili

Segnatevi prima del viaggio il numero di telefono di un centro antiveleni vicino al luogo dove soggiornerete (quello di Marsiglia è +33 4 91 75 25 25) e di un centro sanitario pediatrico a cui rivolgervi in caso di necessità. Il numero per le emergenze è il 15.

La valigetta dei medicinali per i piccoli

Ne abbiamo parlato quando abbiamo ‘preparato’ insieme il nostro health case: bisogna portare con sé solo i farmaci veramente utili.

Ecco i suggerimenti dei pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma:

  • un antipiretico-analgesico (paracetamolo o ibuprofene);
  • un farmaco anticinetosico (sciroppo o gomma da masticare), per evitare mal d’auto, nave o aereo. Sono in commercio anche i braccialetti antinausea;
  • sali reidratanti, per evitare la disidratazione, in caso di vomito e/o diarrea;
  • un antistaminico, in gocce, per eventuali reazioni allergiche; in pomata, per lenire il bruciore di eventuali punture di insetti;
  • un termometro;
  • disinfettante, cerotti, soluzione fisiologica, per prendersi cura di piccole ferite (la soluzione fisiologica è adatta anche per lavaggi nasali);
  • un antibiotico a largo spettro (da somministrare comunque dietro consiglio medico).


In caso di patologia cronica, per partire tranquilli accertatevi che i farmaci che il bambino utilizza abitualmente siano sufficienti per tutto il periodo della vacanza.

Un ultimo consiglio: verificate le date di scadenza sulle confezioni, la modalità di conservazione e la presenza del foglietto illustrativo, da consultare in caso di dubbi sul corretto dosaggio o sulle possibili controindicazioni ed effetti collaterali.
 

Partecipa alla discussione