Stai leggendo

Provenza, l’orto biodinamico di Francia

Provenza, l’orto biodinamico di Francia

Alimenti buoni e sani. Un’agricoltura che permette di avere risultati molto interessanti e alta qualità del prodotto finale. In Provenza, naturalmente!

Buono, sano, biodinamico. Grandi successi dal punto di vista tecnico e della qualità degli alimenti. È quanto consente l’agricoltura biodinamica, oggi molto diffusa in Provenza, anche se il “primato” del biodinamico europeo resta in Italia.

Da sempre soprannominata “le potager de France”, la regione PACA – caratterizzata com’è da clima e suolo favorevoli all’agricoltura – è un luogo di elezione per questo tipo di tecnica. Qui, dal dopoguerra, opere di bonifica idraulica hanno portato acqua in tutti i campi dalle Alpi a nord fino alle pianure della Costa Azzurra, attraverso il Canal del Provence. E il potager è diventato ancora più produttivo.

Biodinamica, agricoltura con l’anima

La biodinamica è un’agricoltura che non fa uso di nessun prodotto di sintesi, come quella biologica. Solo che, in più, è “dinamica”, cioè utilizza preparati biodinamici – formati con sostanze naturali, vegetali e animali – che potenziano la fertilità nel terreno, migliorano le dinamiche di accrescimento della pianta e servono a favorire la sua attività fotosintetica. I preparati vengono, appunto, dinamizzati seguendo un metodo preciso che prevede di diluire il mix nell’acqua e di farlo ruotare creando dei vortici che girano prima in un senso poi nell’altro.

Esistono diversi tipi di preparati, ma il principio è sempre lo stesso: terreno fertile + pianta sana = nessun problema di parassiti; insomma, funziona come nel nostro corpo quando abbiamo un sistema immunitario che funziona bene e seguiamo una buona alimentazione.

L’uomo prima del metodo

Gli agricoltori vivono la coltivazione come un percorso di crescita spirituale. Così ha indicato Rudolf Steiner, il filosofo che nel 1924 tenne le conferenze dedicate all’agricoltura nell’allora impero austroungarico e diede i fondamenti spirituali del metodo biodinamico.

Nella biodinamica, infatti, l’agricoltore è presente sia come tecnico sia come essere umano: lavora sul proprio podere combinando la tecnica alla propria intelligenza e con partecipazione animica e spirituale in tutto ciò che fa.

Le fattorie biodinamiche di Pernes-les-Fontaines

In Provenza, in particolare, sono presenti diverse fattorie biodinamiche a ciclo chiuso, cioè che hanno bovini per produrre il fertilizzante necessario alla coltura delle proprie piante, dove troviamo allevamenti di animali e colture vegetali che collaborano alla produzione di ottimi alimenti. Gli animali producono letame di buona qualità, i preparati di accumulo lo trasformano in un fertilizzante efficace che nutre le piante, che a loro volta ci nutrono con frutti di altissimo valore qualitativo e organolettico.

Per esempio, a Pernes-les-Fontaines, nel Comtat Venassin, si trovano fattorie biodinamiche che da lungo tempo producono bovini da latte, olio, vino ortaggi e cereali.

Partecipa alla discussione