Stai leggendo

Che cosa ci riserva il 2019?

Che cosa ci riserva il 2019?

Per scoprirlo potremmo affidarci alle profezie di Nostradamus, famoso (e famigerato) provenzale. Ma quanto ne sappiamo sul suo conto?

Carpe diem, verrebbe da suggerire, se dessimo ascolto alle profezie di Nostradamus per il 2019 o, più precisamente, a quanto sedicenti interpreti ed esegeti traggono dalle di lui quartine. Il 2019, infatti, si presenta come un vero annus horribilis.

  • La Cina si accingerebbe a diventare la prima potenza mondiale, assumendo il controllo dell'intero pianeta con un'imprecisata mossa strategica. Che si tratti di una campagna di super sconti sugli ultimi modelli di smartphone made in China?
  • Una guerra di portata mondiale (la terza), dovrebbe scoppiare - ma non prima che l'Anticristo avrà ucciso l'ultimo papa in carica - tra due non meglio identificate potenze. E dovrebbe durare niente meno che 27 anni. Molto più di quanto piovve a Macondo secondo Gabriel Garcìa Marquez.
  • L'Europa se la passerebbe male a causa di imponenti inondazioni: tra coloro che dovrebbero finire sott'acqua, noi italiani, ma anche gli abitanti di Repubblica Ceca, Ungheria e... Gran Bretagna. In barba alla Brexit.

Ma c'è davvero da fidarsi di Nostradamus e delle sue profezie? Proviamo, intanto, a farci un'idea del personaggio.

Cinque domande su Nostradamus

1

Michel de Nostredame, detto Nostradamus, nacque nel 1503 in una cittadina della Provenza. Quale?

  1. Carpentras
  2. Saint-Rémy-de-Provence
  3. Salon-de-Provence

2

Nostradamus e Rabelais frequentarono la stessa facoltà di medicina. Quale?

  1. Montpellier
  2. Salerno
  3. Parigi

3

Quale sovrana di Francia chiamò a corte Nostradamus?

  1. Eleonora d’Austria
  2. Caterina de’ Medici
  3. Maria Stuarda

4

Quale di queste opere non fu scritta da Nostradamus?

  1. Le profezie
  2. Interpretazione dei geroglifici di Horapollo
  3. Trattato dei condimenti e conserve
  4. Profezia sui Papi
  5. Le vere centurie e profezie del maestro Michel Nostradamus

5

In quale cittadina della Provenza morì Nostradamus?

  1. Carpentras
  2. Lourmarin
  3. Salon-de-Provence

Risposte

1

2. Nostradamus nacque a Saint-Rémy-de-Provence nel dicembre del 1503, in pieno periodo rinascimentale. Di famiglia di origini ebree, contava tra i suoi avi numerosi medici.

2

1. Nel 1529 Nostradamus fece il suo ingresso nella facoltà di medicina di Montpellier, ma presto dovette lasciarla a causa della sua attività di apoticaire (farmacista), all’epoca considerata incompatibile con la professione medica. Rabelais, invece, entrò nella stessa facoltà l’anno successivo e completò il suo percorso di studi.

3

2. I rapporti tra Nostradamus e la famiglia reale non filarono sempre lisci come l’olio, ma Caterina de’ Medici, piuttosto superstiziosa, chiamò Nostradamus alla corte di Francia per farne il medico e consigliere del re nel 1564.

4

4. Profezia sui papi è un’opera di Malachia O'Morgair, abate e arcivescovo cattolico irlandese titolare dell'arcidiocesi di Armagh, proclamato santo da papa Clemente III il 6 luglio 1190. La Profezia sui papi è un elenco di 112 frasi in latino che pretendono di descrivere tutti i pontefici della Chiesa cattolica a partire da papa Celestino II (eletto nel 1143) fino a un papa futuro il cui pontificato, secondo la profezia, sarebbe finito con la distruzione di Roma e con il Giudizio universale. Quanto a Nostradamus, anche se deve buona parte della sua fama alle opere esoteriche e profetiche, fu anche autore di uno dei primissimi libri di cucina, il Traité de Fardements et Confitures.

5

3. Nostradamus morì per idropisia a Salon-de-Provence il 2 luglio del 1566. Gli abitanti di Salon, che lo veneravano al pari di un santo, fecero della sua tomba una meta di pellegrinaggio.

Partecipa alla discussione