Stai leggendo

Pantone Provenza

Pantone Provenza

Da Sault al plateau di Valensole, una terra che si veste di Ultra Violet.

Il Pantone Color Institute ha incoronato il Pantone 18-3838 Ultra Violet ‘colore dell’anno’ per il 2018.

Onore alla lavanda

Grazie alla scelta dell’istituto statunitense, per un intero anno il mondo della moda, della bellezza e del design non perderanno occasione per ricordarci i campi di lavanda dell’estate provenzale e il sorgere e il calar del giorno nella nostra terra preferita.

E noi, tra maggio e agosto, avremo a disposizione 950 km di strade, dalla Drôme alle Alpes-Maritimes, attraversando le Hautes-Alpes, il Vaucluse e le Alpes de Haute-Provence, per scegliere il nostro percorso Ultra Violet preferito. Ma prima (e dopo) potremo ritrovare il Pantone 18-3838 tra le coccole di una spa, visitando un museo o passando qualche ora in cucina: piccoli piaceri buoni 365 giorni l’anno.

Lavanda a perdita d'occhio sul plateau di Valensole © Gianni Ottonello

Ultra Violet, colore dell’anno perché…

“Stiamo vivendo un momento storico che richiede energia e immaginazione. È da questo genere di ispirazione creativa che nasce il Pantone 18-3838 Ultra Violet, un viola a base blu che porta la nostra consapevolezza e il nostro potenziale a un livello più alto”, motiva Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute. “Dall’esplorazione delle nuove tecnologie alla galassia più grande, fino all’espressione artistica e alla riflessione spirituale, l’intuitivo Ultra Violet illumina la via verso quello che verrà”.

Tutte caratteristiche che in Provenza non difettano: l’energia di 300 giornate di sole l’anno e quella delle folate di Mistral, l’immaginazione di scrittori e artisti che hanno scelto questa terra per ispirarsi, l’espressione artistica dei tanti pittori che qui hanno realizzato i loro capolavori, la riflessione spirituale che innescò la crociata dei bambini

Sfumature Ultra Violet in un quadro di Vincent Van Gogh

Ultra Violet dalla terra al cielo

Dove altro trovare distese di Ultra Violet in Provenza? Ovunque. Guardando in alto al tramonto o all’alba, quando il cielo si colora di viola. Sarà forse anche per questo - oltre che per le notti stellate - che tra le colline e le montagne provenzali capita spesso di imbattersi in un osservatorio astronomico? Il Centre d’Astronomie de Sain-Michel-l’Observatoire, l'Observatoire de Haute-Provence-UMS Pythéas, l'Observatoire de Vauvenargues, l'Observatoire astronomique Sirene, l'Observatoire astronomique du Mont-Chiran, l'Observatoire des Baronnies Provencales, L'Observatoire astronomique de Bauduen, l’Observatoire de Saint-Véran,… Molti sono aperti al pubblico e organizzano osservazioni celesti e altri eventi, per astronomi professionisti e dilettanti, ma anche per semplici curiosi e inguaribili romantici.

Sfumature Ultra Violet nel cielo dell'alba

Pantone 18-3838, il colore dell’ottimismo

Ma c’è un’altra motivazione, nel comunicato stampa del gruppo Pantone, che rende facile associare il Pantone Ultra Violet alla Provenza: “Vogliamo un colore che sappia risvegliare la speranza e trasmettere un messaggio ottimista”. Nel 1925 Joseph Roth (che però legava questa immagine alla ‘metà rossa’ del viola) scriveva che la Provenza è la terra della gioia, nella quale i popoli sprofondano dolcemente come una semente.

Simona Mazzolini

Partecipa alla discussione