Stai leggendo

Fatti inebriare dalla… violetta!

Fatti inebriare dalla… violetta!

In Provenza, non solo lavanda. Scopri dove puoi farti sorprendere da un altro profumatissimo fiore.

Siamo nell'entroterra della Costa Azzurra, a metà tra mare e montagna e a 400 metri di altitudine: qui, su uno sperone roccioso, sorge un pittoresco borgo medievale, Tourrettes-sur-Loup, conosciuto come Città delle Viole.

Sì, perché in questa cittadina, sin dal 1880, l’attività agricola è incentrata sulla Violetta Victoria, particolarmente profumata, con note che richiamano l’acerbo e la menta piperita. Se è a marzo che, dal 1952, il villaggio si anima con una vera e propria Festa in onore di questo fiore, per i curiosi in vacanza c’è la possibilità, da aprile e settembre, di fare una visita al Museo e Azienda “La Bastide aux Violettes”.

Situata nel quartiere La Ferrage, proprio di fronte alla Chapelle Saint-Jean, farà scoprire la storia di Tourrettes, il suo terreno, i metodi di coltivazione di questo fiore, le serre. E, infine, si potrà portare casa un ricordo acquistando uno dei prodotti artigianali. Per i golosi, una nota in più: la violetta viene usata, oltre che in profumeria, anche in pasticceria: quindi, caccia al dolce tesoro!

L’ingresso alla Bastide au Violettes è libero e, su prenotazione (04 93590697), sono previste visite guidate al costo di 2 euro a persona.

A proposito di "Violetta", sapete che cosa che anche la protagonista de La Traviata di Giuseppe Verdi in qualche modo ha ache fare con la Provenza? .

Partecipa alla discussione