Stai leggendo

Provenza e Costa Azzurra in barca… a motore: facile e sicuro!

Provenza e Costa Azzurra in barca… a motore: facile e sicuro!

I consigli di Lydia Villepinte, responsabile di Click&Boat per la Francia, per navigare a motore in Provenza e Costa Azzurra.

Il fascino della barca a motore

Sì, certo, il fascino della barca a vela. Ma c’è un modo più comodo e agevole per scoprire la Provenza e la Costa Azzurra dal mare: noleggiare una barca a motore. E ha vantaggi notevoli. Ci aiuta a scoprirli Lydia Villepinte, responsabile per la Francia della piattaforma indipendente di noleggio barche Click&Boat.

All'attracco nel porto di Cannes

- Perché noleggiare una barca a motore in Provenza e Costa Azzurra?

Le ragioni più significative sono praticità e comfort.

Praticità perché le barche a motore sono molto più facili da gestire rispetto alle barche a vela: basta avviare il motore, guidare e controllare la velocità durante il percorso. Il che non esime, ovviamente, dal rispetto delle regole e da quello delle altre imbarcazioni, dei bagnanti e dell’ambiente naturale. Inoltre la guida di una barca a motore non richiede una particolare esperienza e la navigazione, per la maggior parte del tempo, non impegna i membri dell’equipaggio.
Comfort perché, a parità di lunghezza, le barche a motore sono più comode per vivere e dormire e offrono più spazio di una barca a vela.

La comodità a bordo di un'imbarcazione a motore

Queste ragioni ovviamente sono valide ovunque, ma la barca a motore in Provenza e Costa Azzurra dà anche qualcosa in più

- Sì, partiamo proprio da questo “qualcosa in più”

Per gli italiani, o almeno per chi vive nelle regioni del NordOvest, la Provenza e ancor più la Costa Azzurra sono mete meta abbastanza vicine, molto frequentate anche per weekend e soggiorni brevi. Il turismo si concentra soprattutto nelle località balneari più prossime, piccole e grandi: da Mentone e Nizza che “sanno” ancora un po’ di Italia, alla solare Villefranche-sur-Mer; dall’eclettica Hyères all’esclusiva Saint-Tropez. Per non parlare dell’elegante Cannes che quest’anno – eccezionalmente – sarà avvolta dall’atmosfera mondana del Festival del Cinema dal 6 al 17 luglio.

Tramonto sul porto di Saint-Tropez

Ma durante una vacanza breve spesso si deve fare una scelta: terra o mare? Con l’opportunità di noleggiare una barca a motore, l’aut aut può facilmente diventare un et et: “terra e mare”.

Un po’ come se fosse una “automobile d’acqua”, la barca a motore si presta bene anche al noleggio giornaliero che consente di alternare giornate passate a terra, magari per approfittare delle tante attività sportive che le località della Provenza e della Costa Azzurra permettono di praticare, a giornate dedicate alla scoperta delle isole che punteggiano la costa provenzale. Le Iles de Lérins di fronte a Cannes, le Iles d’Hyères e le Iles des Embiez in faccia alle coste del Var o, più a occidente, le Iles d’Endoume, le Iles du Frioul e le Iles du Riou, sono tutte a portata di barca a motore dalla costa.

Il mare delle isole del Frioul

Inoltre molti proprietari rendono disponibili a bordo attrezzature extra, per immersioni, wakeboarding, sci nautico e altro ancora, per offrire ulteriore divertimento e un pizzico di emozione. La piattaforma di Click&Boat permette di trovare anche queste informazioni contattando direttamente i noleggiatori attraverso un sistema di messaggistica gratuito.

Immersione

- Chi ha provato dice che dal mare la Costa Azzurra è diversa…

Decisamente vero. Dal mare, basta anche un gommone o una piccola barca per scoprire una Costa Azzurra inusuale, molto più ricca e varia di quanto appare da terra.

Ad esempio, la Costa Azzurra delle dimore più lussuose – alcune che si possono visitare, altre tenute al riparo da sguardi indiscreti grazie a fitti scrigni di verde – affacciate su questo spicchio di Mediterraneo: a Saint-Jean Cap-Ferrat la celeberrima villa Ephrussi de Rotshild, e la Mauresque che appartenne al romanziere britannico William Somerset Maugham; a Beaulieu-sur-Mer l’immacolata villa Kerylos, ispirata all’antica Grecia; a Cap d’Antibes la modernista villa Eilenroc, emblema del lusso della Belle Époque; a Cap Martin la lineare E-1027, “deturpata” dai murales di Le Corbusier

Saint Jean Cap Ferrat, Villa Ephrussi e i giardini dall'alto © OTM Nice Côte d'Azur

E, dal mare, è una Costa Azzurra diversa anche quella dei tesori naturali più preziosi, lontani dagli spazi urbanizzati: calette nascoste e inaspettate, micro spiagge raggiungibili solo dal mare… Posti come le scogliere rosse dell’Estérel sono paradisi in terra, ma per vedere l’incanto dell’acqua che lambisce la roccia ci vuole una barca: da Saint-Raphaël bastano pochi minuti.

Basta un piccolo motore per raggiungere le coste più selvagge

- Barca a motore solo per una vacanza mordi e fuggi, dunque?

Assolutamente no. Naturalmente molto dipende dal tipo di barca: tra le imbarcazioni a motore si va dal gommone allo yacht. Ovviamente si tratta di proposte, anche dal punto di vista economico, diversissime, ma è proprio questo il vantaggio della barca a motore: consente a ciascuno di costruire la propria vacanza “in mare” in base alle proprie esigenze. Le barche meno grandi, ad esempio, sono ideali per quelle famiglie che vogliono provare questa esperienza e che magari con l’incentivo della barca riescono a portare con sé anche i figli adolescenti, sempre recalcitranti a trascorrere le vacanze con mamma e papà. Ma sono ideali anche per gruppi di amici “last minute” che non sono abituati a pianificare troppo.

In gommone dove l'acqua è più blu

- Barca a motore, ok, ci siamo convinti. Per guidarle serve la patente?

Le regole cambiano da un Paese all’altro. In Francia, fino a 6 cavalli – ovvero per condurre gommoni e barchini non troppo potenti – non servono permessi o patentini, mentre sopra i 6 cavalli (4,5W) è obbligatoria la patente sia in mare, sia nelle acque interne. Per verificare se e a quali condizioni la patente nautica conseguita in Italia è valida anche nelle acque francesi, è possibile rivolgersi ai consulenti dedicati di Click&Boat. Ma non dimentichiamo che, in alternativa, anche le barche a motore si possono noleggiare con lo skipper.

Il gusto della guida

- Prima hai accennato addirittura alla possibilità di noleggiare uno yacht…

Yacht e Mediterraneo francese sono una combinazione perfetta. Niente di meglio di un’imbarcazione elegante e raffinata per andare alla scoperta delle destinazioni più esclusive o di quelle più nascoste. Non a caso se ne contano a centinaia ormeggiati nei porti della Provenza e della Costa Azzurra. Non si ha idea di quanti ne entrino ed escano ogni giorno solo dal Vieux Port di Marsiglia: affacciati ai bastioni del Fort Saint-Jean, si potrebbe stare ore a guardarli passare.

Marsiglia, il Palais du Pharo e il Vieux-Port

Ovviamente possedere un yacht è un privilegio di pochi, ma concedersi una vacanza lussuosa a bordo di uno yacht può essere alla portata di molte più persone proprio grazie al noleggio. In questo caso è importante scegliere la barca giusta in base al numero di persone, alla dimensione e al modello, ma anche ai servizi offerti e alle attrezzature presenti a bordo. Noleggiare uno yacht è regalarsi una parentesi ricca di comfort e relax fatta anche di piccoli piaceri, come sorseggiare un cocktail al tramonto, assaggiare pietanze freschissime cucinate dal cuoco di bordo, organizzare una festa che dura fino all’alba. Per questo il ruolo dell’equipaggio è fondamentale; e la possibilità di confrontarsi con il proprietario prima del noleggio – come avviene attraverso la piattaforma Click&Boat – è utilissima non solo per avere informazioni relative alla barca e suggerimenti in merito alle rotte, ma anche per scoprire tutti i modi in cui sarà possibile farsi viziare una volta a bordo. In alcuni top di gamma si può contare perfino sulla jacuzzi! Non dimentichiamo che spesso, oltre alle destinazioni, sono i particolari a rendere indimenticabile una vacanza.

Su e giù dallo yacht, comfort e attività per tutti

- Torniamo “sulla terra”: con Click&Boat l’esperienza di una vacanza in mare può essere davvero alla portata di tutte le tasche?

Sì, il punto è proprio questo. Ed è un po’ anche la componente ideale che ci ha spinto a far nascere la nostra piattaforma. Per gli esseri umani nuotare è naturale quanto camminare, e da sempre siamo “andati” sia per terra che per mare. Navigare, anche se solo per una breve vacanza, è un’esperienza che ognuno dovrebbe provare almeno una volta, e con Click&Boat davvero tutti possono farlo. Se poi la prima volta è in Provenza o in Costa Azzurra, sarà difficile non avere voglia di ripeterla. La barca crea dipendenza, ma è una dipendenza positiva.

Momenti di relax in barca