Stai leggendo

La Côte Bleue: una giornata dall'"altra parte" di Marsiglia

provato per voi

La Côte Bleue: una giornata dall'"altra parte" di Marsiglia

Calanque de Sormio, già vista, Calanque de Morgiou, già vista… Stufi dei soliti calanchi? Per fortuna non esistono solo i famosi calanchi tra Marsiglia e Cassis. A ovest del capoluogo, si nasconde la Côte Bleue.

Dopo aver mangiato uno chichi o dei panisse all’Estaque, il quartiere più a ovest di Marsiglia, niente di più marsigliese che una passeggiata lungo la Côte Bleue. Questa parte di costa nasconde bellissimi calanchi e porticcioli ai piedi del massiccio montuoso del Rove.

La Côte Bleue: 10 km di costa da scoprire

Il massiccio calcareo del Rove, chiamato “chaîne de la Nerthe” o “chaîne de l’Estaque”, ricopre una decina di chilometri di costa mediterranea e attraversa o tocca, da est a ovest, diversi comuni e un buon numero di calanchi:

  • Comune di Rove e Calanques de l'Establon, de La Vesse, de Figuerolles, de Niolon, du Jonquier, du Riflard e de l'Érevine;
  • Comune di Ensuès-la-Redonne e Calanques de l'Érevine (in parte), du Petit Méjean, du Grand Méjean, des Figuières, des Athénors, de la Redonne, du Puy e des Eaux salées;
  • Comune di Carry-le-Rouet e Calanques des Eaux salées (in parte) e de la Tuilière

La Costa Blu a ovest di Marsiglia

Questa parte della costa è un susseguire di scogliere, vallate e altipiani coperti da garrighe: querce, ginestre di Provenza, cisto, rosmarino e pini di Aleppo. I rilievi ripidi offrono un habitat privilegiato a rapaci come l'Aquila di Bonelli, l’Hibou Grand-duc o il Faucon Crécerelle.

Nel 2016, la maggior parte delle terre costiere tra le baie L'Establon e di Méjean sono diventate di proprietà del Conservatoire du Littoral, un ente pubblico incaricato di proteggere le coste francesi da edifici (abitazioni, alberghi) e interventi infrastrutturali sul paesaggio (strade, dighe).

La zona, quindi, non è selvaggia: semmai, è abitata da numerosi e fortunati marsigliesi in cerca di un ambiente tranquillo. La si può raggiungere molto facilmente in macchina o in treno, ma esiste anche una passeggiata panoramica che offre l’opportunità di ammirare una vista panoramica stupenda sulla rada di Marsiglia e le sue isole.

A passeggio sulla Côte Bleue

La passeggiata parte da La Redonne e arriva fino a Niolon.
Distanza: 8,6 km
Tempo: 3 ore e mezza senza sosta
Difficoltà: percorso per famiglie con tratti a difficoltà media
Attrezzatura: scarpe da trekking e acqua a bere
ATTENZIONE: dal 1 maggio al 31 agosto, l’accesso in macchina è limitato durante i weekeend e i giorni feriali. Potete parcheggiare alla stazione dei treni prima della barriera.
L’intero percorso si può visualizzare a questo link

Provato e approvato: il ristorante Mange tout a Méjean

Il Mange tout di Méjean è un piccolo ristorante che offre una cucina provenzale semplice e gustosa. È tradizione cominciare il pasto bevendo un pastis e mangiando i pesciolini fritti mange tout: come dice il nome, si mangia tutto!

I pesciolini dorati mange tout si mangiano... con le mani

Per continuare, la cucina offre ottimi pesci freschi pescati al mattino a un prezzo più che ragionevole. Bon appétit, bien sûr!

Partecipa alla discussione