Stai leggendo

A Martigues… come a Venezia!

A Martigues… come a Venezia!

Un delizioso villaggio tra le acque del Mediterraneo e quelle dell’Etang de Berre, soprannominato la Venezia della Provenza, a metà strada tra Marsiglia e il Parco Naturale Regionale della Camargue.

Ha una luce particolare questa cittadina, merito forse del trionfo di colori e sfumature pastello delle sue case, dei canali, dei ponti che ricordano un po’ Venezia. Yatch grandi e piccoli riempiono il porticciolo turistico, quasi a ricordare che Martigues, prima di tutto, è un bel punto di partenza per escursioni in barca lungo la costa di Marsiglia.

Per chi è alla ricerca di scorci pittoreschi

Si chiama Caronte il canale che collega Martigues al mare. Ed è alla sua sinistra che si trova la parte più incantevole del villaggio: l’Isola Brescon, antico porticciolo di pesca, con le sue caratteristiche casette variopinte affacciate su un canale minore, quello di Saint Sebastian, chiamato anche Miroir aux oiseaux  (lo “Specchio degli uccelli”).

Martigues, Le Miroir aux oiseaux - Immagine di Airair - Wikimedia Commons

Le cartoline ritraggono questi scorci, i fotografi fanno a gara a chi immortala le angolazioni migliori: non per niente questo è stato un luogo dipinto e amato da molti pittori francesi! Seguendo il corso di questo canale si arriva davanti alla Chiesa di Santa Maddalena, uno dei luoghi simbolo del centro di Martigues, con la sua splendida facciata in stile corinzio e, all’interno, un imponente organo tutt’ora funzionante.

Per chi pensa alla… gola

All’Isola Brescon, belle piazzette con bar e ristoranti richiamano i turisti che hanno la possibilità di guastare le pietanze tipiche della tradizione gastronomica locale, soprattutto a base di pesce. Qui si potranno assaggiare il poutargue, cioè il caviale provenzale fatto con uova di triglie salate, essiccate e pressate, e le melets, ovvero le acciughe al finocchio. Ma sono imperdibili le moules, le cozze  che vengono cucinate in diversi modi, anche fritte.

Martigues - Immagine di  Usercivodule, Wikimedia Commons

Per chi pensa all'estate

Chi ha fatto sosta a Martigues sostiene che a sud si trovano alcune tra le spiagge più spettacolari della Provenza. Come la Plage du Verdon, in una baia tranquilla e raccolta, molto adatta alle famiglie con bambini. Gettonata è anche la Plage de Carro, suggestiva perché si trova in corrispondenza di un pittoresco porto di pescatori. Belle anche la Plage de la Saulce e quella di Couronne-Vieille. E i naturisti saranno i benvenuti in una zona della Plage de Bonnieu.

Per chi vuole spostarsi

Da Martigues si può prendere comodamente l’autostrada A55 attraverso cui, in circa mezz’ora, si raggiunge Marsiglia. Dalla stazione ferroviaria, la Gare de Martigues, invece, sostano ogni giorno i treni della linea Marsiglia-Miramas.

Martigues, Sainte-Madeleine, quai Marceau e canal Saint-Sébastien - Immagine di Airair - Wikimedia Commons

Chi invece desidera entrare in città dal golfo di Fos e proseguire oltre il centro urbano per andare alla scoperta degli scorci più belli dell’Etang de Berre, può farlo a bordo di un’imbarcazione. Il giro è molto suggestivo!

Martina Cislaghi

Partecipa alla discussione