Stai leggendo

Roussillon, uno scorcio australiano in Provenza

Roussillon, uno scorcio australiano in Provenza

Nel dipartimento del Vaucluse, cuore verde della Provenza, Roussillon è uno dei più bei villaggi francesi. A renderlo così unico e caratteristico è il colore: un’ocra accesso, ricco di mille sfumature dall’arancio intenso al rosso, che arriva di giacimenti presenti nelle vicinanze e riveste i muri delle case.

Per le strade di Roussillon

Le mille sfumature dell’ocra

Passeggiare lentamente per le vie di Roussillon ha un che di poetico: basta guardarsi intorno. Le piccole botteghe colorate, le piazzette con le terraces dei caffè e dei ristoranti, la natura che fa capolino dai cortili nascosti e le case arancioni dalle persiane multicolori sono già uno spettacolo.

Roussillon, la sede del Comune

Ma quando il sole illumina le rocce e le valli circostanti si ha quasi l’impressione, sotto certe angolazioni, di trovarsi nelle selvagge terre australiane. E allora, perché non raggiungere la zona più peculiare fra tutte, quella delle falesie d’ocra, non molto lontana dal centro di Roussillon? La Val des Fées (valle delle fate), ad esempio; o il sentiero delle ocre che conduce alla Chaussée des Géants (la passeggiata dei giganti): il più affascinante in assoluto.

Roussillon, il sentiero delle ocre

Lungo il sentiero delle ocre, a passeggio nella leggenda

La leggenda narra che il colore rosso di questa terra derivi dal sangue versato per il suicidio della bella Sirmonde, moglie di Raymond d’Avignone: il marito uccise il suo amante, un ammaliante trovatore provenzale, e la giovane si gettò dall’alto delle falesie per il dolore.

I percorsi che si possono seguire sono due, uno da 30 e l’altro da 60 minuti, perfettamente segnalati da cartelli e indicazioni immerse tra la vegetazione. Qui, percorrendo i sentieri tra le rocce scolpite dall’erosione degli agenti atmosferici, si passa attraverso infinite sfumature cromatiche dai toni caldi che vanno dal giallo al rosso.

Un luogo perfetto e unico, dove anche gli amanti della fotografia hanno di che sbizzarrirsi!

Gaia Migliorini - Redazione junior

Roussillon, scalinata lungo il sentiero delle ocre

Partecipa alla discussione