Stai leggendo

Arles a portata di smartphone

Arles a portata di smartphone

Arles Tour, un’app per stare al passo con la città.

Il bello di Arles, città d’arte e di storia classificata dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, è che è impossibile annoiarsi. Al contrario, qualche volta è difficile scegliere, tanti sono i punti d’interesse e le attività proposte da un’agenda culturale tra le più ricche della Provenza.

Arles Tour, un’app per vivere la città

Per districarci possiamo chiedere aiuto a un’applicazione gratuita, Arles Tour, disponibile sia su App Store (iOS) sia su Google Play (Android) e in costante aggiornamento. Le prime funzioni di Arles Tour che ci vengono in soccorso per organizzare la nostra presenza in città sono quelle di base: come Dove dormire, Dove mangiare, il calendario degli eventi (Manifestations) in programma e una rassegna delle attività (Cosa fare) che possibile praticare in città.

Gli itinerari nel cuore di Arles

Il fiore all’occhiello dell’app dedicata d Arles è la sezione degli itinerari, utilissima per organizzare il nostro tempo in città: per ogni percorso, la mappa, le tappe e una descrizione del perché ciascun luogo merita una sosta o una visita.

Si va dagli iperclassici, come Arles antica e Arles medioevale, o Arles patrimonio Unesco, agli itinerari di attualità, come Arles contemporanea e Street Art: ce n’è veramente per tutti i gusti.

L’ultimo nato tra i percorsi proposti da Arles Tour è il Circuito dei mestieri d’arte: un chilometro da fare a passo lento e concedendosi numerose soste per incontrare i protagonisti dell’artigianato artistico e i créateurs che hanno scelto Arles come luogo d’ispirazione per le loro attività.

Ma il nostro itinerario preferito resta Sui passi di Vincent Van Gogh, otto chilometri che si snodano tra i luoghi nei quali il pittore, da quel febbraio 1888 in cui giunse in città, realizzò più di 300 opere in soli 15 mesi, colpito dalla luce e dai cieli stellati di Arles.

Fare amicizia ad Arles

Arles tour è un’app davvero social. Già all’apertura, prima ancora di accedere al menu, un’apposita funzione ci permette di chattare con altri ‘vacanzieri’ che si trovano nei nostri stessi paraggi; un’altra ci dice che tempo fa in città (meteo) e un’altra ancora ci segnala gli eventi prossimi venturi.

Ma se, per qualunque motivo, dovessimo trovarci senza connessione, Arles Tour è in grado di funzionare anche offline.

Partecipa alla discussione