Stai leggendo

I francesi preferiscono le rosse

I francesi preferiscono le rosse

Andar per ciliegie in Provenza: una dolcissima esperienza a tema.

A seconda della stagione, la Provenza cambia colore. Prima che la tarda primavera lasci il posto all’estate e alle distese color lavanda, è il rosso delle ciliegie a catturare lo sguardo. E che ciliegie: la ciliegia Côteaux du Ventoux, che cresce nel Vaucluse, ha appena ottenuto il marchio Igp!

Ciliegie Côteaux du Ventoux

La ciliegia Côteaux du Ventoux, un’Igp meritata

Con oltre 2.450 ettari di territorio piantati a ciliegio e un raccolto annuo che supera le 15mila tonnellate, il dipartimento del Vaucluse è al primo posto nella produzione delle ciliegie in Francia. Come hanno fatto le sue ciliegie a meritarsi l’ambito riconoscimento di qualità?

La zona geografica interessata si estende dal nord del Ventoux al sud del Luberon, passando per i Monti del Vaucluse, ma non basta essere ‘nati e cresciuti’ qui. Per fregiarsi della denominazione dell'Igp Côteaux du Ventoux, i frutti devono rispondere ai criteri menzionati nel relativo disciplinare, a partire dalla dimensione, che prevede un calibro superiore a 24 mm, e dal colore, che dev’essere un bel rosso omogeneo. Non solo: il punto di maturazione dev’essere ottimale e le ciliegie vanno raccolte rigorosamente a mano.

Il rosso delle ciliegie Côteaux du Ventoux

Onore al merito, quindi, degli oltre 70 produttori della zona i cui frutti possono fregiarsi del nuovo marchio e, soprattutto, all’Associazione di valorizzazione della Cerise des Côteaux du Ventoux, di stanza a Mazan.

Andar per ciliegie in Provenza

1

In Provenza il modo più comodo di andar per ciliegie è… al mercato, dove i frutti si vendono generalmente sfusi o in vaschette (bac). Preferite quelle carnose, sode e brillanti, e controllate che i gambi siano di un bel verde vivo, segno di freschezza. Inoltre, siccome le ciliegie non si conservano a lungo, meglio comprarle più spesso ma senza esagerare con la quantità.

2

Le ciliegie più buone sono quelle appena colte dall’albero. Una sensazione che si può provare, ad esempio, alla tenuta Plein Pagnier di Mazan che, tra l’altro, mette a disposizione alcune chambres d’hôtes con affaccio su ciliegi e vigne, le due ‘specialità della casa’.

Dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00, il lunedì su appuntamento (2033 La venue de Mormoiron, 84380 Mazan, +33 6 76 12 99 32, pleinpagnier@gmail.com).

Mazan, alberi di ciliegie a Plein Pagnier

3

Un’alternativa ‘motorizzata’ è fare un giro in bicicletta elettrica tra vigneti e ciliegi. A proporlo è la cantina Terraventoux a Villes-sur-Auzon, ogni martedì da maggio a settembre, su prenotazione.

La tariffa di 35€ comprende il noleggio della bicicletta e la degustazione di vini e prodotti locali (253 route de Carpentras, 84570 Villes-sur-Auzon, tél. +33 (0)4 90 61 79 47). Una pedalata dolce come le ciliegie.

4

Il giorno ideale per una full immersion tra le ciliegie è domenica 2 giugno. È in questa data che nel 2019 Venasque (uno dei più bei villaggi di Francia) celebra la ciliegia con il 13° Festival de la Cerise et des Produits du Terroir. Degustazioni di ciliege, scoperta dei prodotti locali, animazioni per i bambini, atelier culinari…

Rami carichi di ciliegie Côteaux du Ventoux

La ciliegia in tutte le sue forme è servita dalle 9.00 alle 18.00 (info: Ufficio del turismo di Venasque, +33 (0)4 90 66 11 66, otvenasque@wanadoo.fr). N.B. Prima ancora dell’Igp, la ciliegia di Venasque ha un marchio di qualità specifico dal 1978.

5

Esiste un posto dove si può andar per ciliegie, e non solo, tutto l’anno. È la Maison du Fruit Confit ad Apt, la casa della frutta candita inaugurata nel 2018. Nata per far conoscere al pubblico la lunga storia della frutta candita, che è uno dei savoir-faire più antichi e rinomati del Luberon, e in particolare quella delle ciliegie. La Maison du Fruit Confit organizza regolarmente animazioni e atelier di cucina (538 Quartier Salignan, D900, 84400 Apt. Ottobre-marzo: lun-sab 9.30-12.30 e 14.00-18.00; aprile-settembre: lun-sab 10.00-12.30 e 14.00-18.30).

Ciliegie candite -  Immagine di Vincenzo Errante, Pixabay

Partecipa alla discussione