Stai leggendo

Bacco e Venere

Bacco e Venere

Alla scoperta dei vini della valle del Rodano con le esperte di Femmes Vigne Rhône.

Enoturismo nella valle del Rodano

La valle del Rodano è una delle zone vinicole più rinomate di Francia: il posto ideale per visitare vigneti e cantine, per poi tornarsene a casa con qualche buona bottiglia. Ma come orientarsi?

Ecco come comporre un itinerario enoturistico interessante e originale, contando sull’esperienza e la cordialità delle Femmes Vigne Rhône.

Le Femmes Vigne Rhône

Le Femmes Vigne Rhône

Vignaiole, enologhe, sommelier, ma anche donne che lavorano nel campo dell’enoturismo, della comunicazione, dalla commercializzazione, del marketing e delle vendite di bianchi, rossi e rosé: sono le signore del vino della valle del Rodano.

Nel 2004 una di loro, Anne Hugues, viticultrice del Domaine de la Royère nel Luberon, pensa bene di riunirle creando l’associazione Femmes Vigne Rhône: una piccola comunità al femminile in un ambito tradizionalmente maschile.

“Siamo partite  in sei e oggi siamo più di 30”, ci spiega Danièle Raulet-Reynaud, sommelier che si occupa di formazione nel campo del vino e ambasciatrice dell’anima vinicola della Francia nel mondo intero. “Far parte dell’associazione è un modo per mettere insieme energie e sostenerci a vicenda, in un ambiente in cui il buon umore è sempre di casa”.

Danièle Raulet-Reynaud mostra la geografia dei vini della valle del Rodano

Professionalità e accoglienza: l’enoturismo al femminile

Se andate a trovare una di loro nella sua tenuta, cantina o maison d’hôtes, vi aspettano professionalità e cordialità. Il gioco di parole che hanno scelto per dare il nome alla loro organizzazione (le parole vigne e Rhône, vigna e Rodano, hanno una pronuncia molto simile a vigneronnes, viticultrici) lo testimonia.

Potete andare a conoscerle ‘una a una’ sul loro terreno – non poche propongono visite ai vigneti e alle cantine, alloggi tra le vigne, degustazioni o altre occasioni enogastronomiche – o incontrarle a uno dei tanti eventi a cui l’associazione Femmes Vigne Rhône partecipa per far conoscere al pubblico i vini della regione. Se invece siete ‘del mestiere’, le trovate alle manifestazioni professionali di settore, in Francia e nel mondo.

Una cantina di Châteauneuf du Pape

Danièle, ad esempio, è appena rientrata dal Giappone dove ha tenuto alcuni corsi per ristoratori professionisti: un mestiere che conosce bene perché l’ha fatto anche lei per vent’anni.

Enoturismo: come comporre il vostro itinerario

Le ‘signore del vino’ rappresentano la stragrande maggioranza delle appellations della zona, da una parte e dall’altra del Rodano: Côtes du Rhône, Côtes du Rhône Villages, Côtes du Rhône Villages Cairanne, Chusclan, Grignan-les-Ahémars, Saint-Gervais, Sablet, Visan, Hermitage, Crozes-Hermitage, Saint-Joseph, Châteuaneuf-du-Pape, Lirac, Vacqueyras, Gigondas, Beaumes-de-Venise, Rasteau, Ventoux, Costières de Nîmes...

Noi vi proponiamo due modalità diverse di costruire e vivere la vostra esperienza enoturistica. La prima è programmare le tappe in base alle vostre curiosità vinicole e alle distanze che pensate di percorrere: in questo caso, contattate le vostre interlocutrici per concordare date e orari; la seconda è lasciarsi consigliare, incontro dopo incontro, dalle signore del vino, proprio come abbiamo fatto noi: vi indirizzeranno sulla base dei vostri ‘desiderata’ e faranno volentieri una telefonata per annunciare la vostra vista successiva.

Vigneto della valle del Rodano

Le Femmes Vigne Rhône: passa parola!

Il passaparola, del resto, è proprio nello spirito dell’associazione. Tra le Femmes Vigne Rhône la cooperazione ha decisamente la meglio sulla competizione.
“Anche i nostri incontri tra socie e tutte le nostre attività”, racconta Danièle quando ci accoglie nel suo Wine B&B di Châteauneuf-du-Pape, “sono occasioni di scambio professionale e arricchimento personale. Delle Femmes Vigne Rhône fanno parte donne di età e provenienze diverse, portatrici di culture ed esperienze differenti: c’è chi è vigneronne da generazioni e chi ha appena cominciato, magari lasciandosi alle spalle una vita completamente diversa; chi gestisce tenute enormi e chi produce poche bottiglie l’anno; chi fa il vino e chi lo ‘racconta’: proprio grazie alle nostre differenze, abbiamo davvero molto da mettere in comune”.

Riferimenti

Sul sito dell'associazione Femmes Vigne Rhône sono indicati i riferimenti di contatto delle diverse tenute vinicole, mas, cantine e chambres d'hôtes.

Simona Mazzolini

Partecipa alla discussione